ELTA SYSTEMS vende nuovi sistemi di spionaggio

Israel Aerospace Industries (IAI), ovvero la più importante industria d’armi israeliana, ha ricevuto una serie di contratti del valore complessivo di 44 milioni di dollari per fornire soluzioni avanzate di COMINT (Communication Intelligence) ad un cliente estero non specificato. Il sistema di intercettazione e di sorveglianza, utilizzabile da piattaforme aeree e terrestri, è sviluppato dalla sussidiaria ELTA Systems e impiega nuove tecnologie che consentono una elevata probabilità di intercettare e localizzare comunicazioni normali o complesse, anche in ambiente “denso” dal punto di vista delle trasmissioni. A tale scopo viene utilizzata una pluralità di ricevitori digitali a banda larga, sofisticati algoritmi per la processazione dei segnali ed un’accurata geo-locazione delle fonti di comunicazione. La collaborazione di IAI e delle forze armate israeliane assieme alle industrie di morte e le università europee sta assumendo sempre di più rilevanza: questa commessa dimostra l’importanza crescente per le imprese belliche mondiali dello sviluppo e della commercializzazione di sistemi di sorveglianza e di spionaggio, nell’ottica del sempre maggior peso che le operazioni militari contro-insurrezionali stanno avendo per le varie forze armate nazionali.


Comments are closed.