Feb 12 2012

Eldorado Afghanistan per Finmeccanica

di Antonio Mazzeo

 Il Ministero della difesa ha scelto alcune società del gruppo Finmeccanica per potenziare il livello di protezione delle basi operative e di supporto dei militari italiani in Afghanistan. Il contratto, per un valore poco inferiore ai cento milioni di euro, prevede la fornitura di apparecchiature di sorveglianza che includono i radar uomo-trasportabile “Lyra 10” prodotti da Selex Sistemi Integrati (già acquistati dalla Guardia costiera italiana per la vigilanza a corto raggio dei mari anche in funzione anti-migranti) e diversi sensori elettro-ottici ed acustici di Selex Galileo per la localizzazione delle sorgenti di fuoco.

Le aziende di Finmeccanica garantiranno pure l’installazione di telecamere, posti comando e di guardia per la gestione dei sistemi di sorveglianza di aeroporti e basi e “sistemi robotizzati in versione da combattimento” di Oto Melara. Responsabile del trasporto, installazione, integrazione e gestione di tutti i sistemi sarà Selex Sistemi Integrati. All’azienda di elettronica militare sarà anche affidato il potenziamento del sistema di comando e controllo SIACCON2 dell’Esercito italiano e “dell’infrastruttura connettiva attualmente utilizzata in Afghanistan per ottenere una maggiore efficacia ed interoperabilità”. Continue reading


Feb 8 2012

Nuove tecnologie di controllo sociale: La Panasonic sviluppa un nuovo sistema per l’identificazione degli individui

In occasione del salone Cartes & Identification 2011 di Parigi, lo scorso novembre, Panasonic ha lanciato sul mercato una nuova soluzione per il controllo mobile dell’identità delle persone.
Il sistema è stato studiato per i controlli di frontiera e per l’immigrazione, i pattugliamenti di polizia, esercito e forze private di sicurezza, ed include uno scanner per la rilevazione delle impronte digitali.
Il prodotto è stato progettato per l’uso in mobilità nel corso di controlli d’identità o per verificare gli accessi ad eventi come i giochi olimpici o le partite di calcio.
Come sempre avviene per questi prodotti, il mercato di riferimento non è solo quello dichiaratamente militare, ma Panasonic dichiara che il nuovo identificatore potrà essere utilizzato anche dalle aziende che si occupano di consegna delle merci o nei noleggi auto per il controllo dell’identità del cliente.


Feb 8 2012

In Iraq e anche in Afghanistan lo stato italiano addestra i corpi di polizia alla contro-insurrezione

Si è svolta il 12 novembre 2011, presso il Regional Training Center di Herat (Afghanistan), la cerimonia di chiusura del quarantunesimo corso di polizia di frontiera afghana organizzato e condotto dal personale della Guardia di Finanza della Task Force “Grifo”, attualmente impegnata nelle operazioni belliche su quel fronte. Il corso, della durata di quattro settimane e basato sulle tecniche avanzate di polizia nel contrasto ad attività insorgenti, ha alternato lezioni teoriche ad esercitazioni pratiche, abilitando 12 allievi della polizia afghana. La Task Force “Grifo”, attiva dal 2006, è attualmente composta da circa 20 uomini della Guardia di Finanza che si occupano dell’addestramento della polizia di frontiera afghana. Negli ultimi 5 anni di attività, sono stati addestrati più di 500 poliziotti.


Feb 8 2012

Da falco del Pentagono a supermanager di Finmeccanica

di Antonio Mazzeo

Finmeccanica, holding a capo del complesso militare industriale nazionale, ha scelto l’ex viceministro della Difesa degli Stati Uniti d’America, William J. Lynn, come nuovo presidente e amministratore delegato della controllata DRS Technologies, società produttrice di sistemi elettronici avanzati con sede in New Jersey. Secondo il general manager di Finmeccanica Giuseppe Orsi, la nomina di Lynn è “fondamentale” per rafforzare il ruolo del gruppo nel mercato USA della difesa e della sicurezza e conseguire “un’organizzazione ed una struttura di management più efficienti e competitive”.

A Lynn saranno attribuiti pure i compiti di supervisione delle attività delle altre società di Finmeccanica operanti in nord America (AgustaWestland, OTO Melara, AleniaAermacchi e Selex). Incerto a questo punto il futuro di DRS Technologies. Un anno fa, il consiglio d’amministrazione di Finmeccanica retto da Pier Francesco Guarguaglini era intenzionato a vendere la società e ridurre il deficit della holding valutato intorno ai 4,6 miliardi di euro. Anche il neoamministratore delegato Orsi ha fatto accenno a un piano di ristrutturazione aziendale con la dismissione di comparti “non strategici” per più di un miliardo di euro. Ma con un manager d’eccellenza come mister Lynn, l’azienda statunitense sarebbe tutt’altro che secondaria per i progetti di rilancio di Finmeccanica ed è dunque improbabile una sua cessione a breve termine. Continue reading