Set 30 2015

Basilea: attacco contro rete ferroviaria

Tratto da switzerland.indymedia.org

Nella notte tra il 7 e l’8 settembre 2015 abbiamo appiccato fuoco all’interno del porto renano basilese, con lo scopo di sabotare l’infrastruttura ferroviaria
Tra le altre cose questo posto sara’ usato dalle truppe svizzere per la loro esercitazione CONEX15 a meta’ settembre. Gli uomini in divisa impareranno a difendere i privilegi della svizzera contro rivolte interne come pure dai rifugiati provenienti dall’estero.
Siamo dalla parte degli oppressi e dei poveri. Gli sfruttatori e le loro infrastrutture le attacchiamo con gioia.


Set 30 2015

Addio alla neutralità

Tratto da finimondo.org
Un altro mito se ne va, quello della neutralità svizzera. Il paese famoso nel mondo per il suo rifiuto della guerra – da sempre paradiso di disertori e pacifisti – ha deciso, tramite i suoi governanti, di organizzare l’esercitazione militare detta Conex 15, e che consiste nell’addestrare l’esercito a ristabilire la sicurezza in caso di invasione alle frontiere. Invasione, va da sé, non di turisti o di capitali stranieri, quanto di straccioni in fuga dall’orrore. Il governo che in passato rimase immobile davanti al dilagare del nazismo – anzi, che perfino secondo Jean Ziegler (deputato socialista al parlamento federale) «ha fornicato coi nazisti. I suoi banchieri, come certe puttane che bazzicano i bordelli e pretendono di farci credere che sono vergini, per cinquant’anni hanno raccontato un sacco di balle» – ha pensato bene di riscattarsi dichiarando guerra nel presente agli immigrati. Continue reading

Set 17 2015

Militari nel caveau: Contro Conex15

Tratto da RadioCane

È noto come, nella scienza applicata del dominio e della controinsurrezione, la componente sperimentale e quella predittiva marcino di pari passo in un esercizio permanente di controllo, verifica e riaggiustamento, giacché l’affinamento delle armi e la ginnastica dell’obbedienza richiedono costanza e applicazione. Le esercitazioni militari in campo sociale costituiscono, da questo punto di vista, dei momenti di messa a punto strategica, di test sulle popolazioni e di propaganda fattiva, in cui traspaiono al contempo ambizioni e incubi dei manutentori dell’esistente.

L’esercitazione Conex15, prevista dal 16 al 25 settembre 2015 a Basilea e nel nord-ovest della Svizzera, quando cinquemila militari saranno mobilitati per “simulare” controlli alle frontiere, mettere in sicurezza punti strategici e infrastrutture critiche, contrastare e prevenire saccheggi e sabotaggi, non è né un caso isolato (si tratta già della terza grande esercitazione in territorio svizzero dall’inizio dell’anno), né il mero prodotto delle paranoie delle teste d’uovo svizzere. Essa appare piuttosto come un’epitome del presente.

In vista delle mobilitazioni previste contro queste giornate (tra cui segnaliamo le manifestazioni di venerdì e di sabato) abbiamo sentito un compagno svizzero che ci fornisce alcuni tratti di questo compendio in salsa elvetica.


Set 17 2015

Presidio contro il nanoforum

nanoforum


Set 17 2015

Campeggio antimilitarista a Cagliari

 

0anitmilka_678x960

CAMPEGGIO ANTIMILITARISTA DI LOTTA – DINTORNI DI CAGLIARI

9-10-11 OTTOBRE 2015

Dalla mobilitazione contro il poligono di Capo Frasca del 13 settembre 2014, le iniziative e le azioni dirette contro la presenza militare in Sardegna si sono moltiplicate e diversificate per provare ad inceppare il meccanismo della guerra.

Tagli delle reti, rallentamento dei mezzi e blocco delle esercitazioni hanno tolto la “necessaria serenità” allo svolgimento delle attività militari.

Forti di questa esperienza e sulla scia del corteo dell’11 giugno 2015 a Decimomannu, come Rete No Basi né qui né altrove abbiamo deciso di indire per il secondo fine settimana di ottobre un campeggio di lotta antimilitarista. Continue reading


Set 17 2015

Nessuna frontiera, nessuna nazione, NO CONEX15!

nobordernonationnoconnex_plakat

NESSUNA FRONTIERA. NESSUNA NAZIONE. NO CONEX15!

Venerdì 18 settembre, nell’ambito della resistenza contro questa esercitazione militare, si svolgerà la manifestazione “No Border – No Nation – No Conex”, il concentramento è alle 19.00 a Claraplatz a Basilea.

Di seguito l’appello del corteo:

Ne frontiere ne nazioni. Sabotiamo CONEX15

L’esercitazione delle truppe dell’esercito svizzero, “CONEX15”, che si terrà dal 16 al 25 settembre nel nord-ovest della Svizzera, descrive lo scenario di minaccia in questo modo:

“In una fittizia Europa del futuro, con terre e frontiere diverse, domina la crisi economica. Le conseguenze si ripercuotono anche sulla Svizzera: riduzione delle riserve, commercio clandestino, organizzazioni criminali. Delle grosse provviste di olio, di gas e di cereali diventano gli obbiettivi di sabotaggi e saccheggi. Inoltre, le tensioni etniche portano ad un aumento dei flussi di rifugiati in Svizzera.” Continue reading