Ago 29 2009

Guerra e petrolio

Due interessanti testi de Los Amigos de Ludd sull’età del petrolio e sulla guerra come condizione per prolungarne la catastrofe

Guerre alle frontiere, pace sulle autostrade

Cosa possiamo aspettarci dall’eusarimento del petrolio


Ago 28 2009

Allenati per la vita

“Allenati per la vita” è un progetto realizzato grazie all’accordo tra ufficio scolastico regionale Lombardia e esercito italiano. Queste le città in cui è previsto il corso: Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese. Di seguito riportiamo il programma di questo allenamento grigioverde con il suo linguaggio perfettamente orwelliano: la guerra è vita, la menzogna è verità, la sottomissione è libertà. Passeranno indisturbati anche questo esercizio di idiozia gallonata e questa carneficina di dignità?

Allenati_per_la_vita


Ago 27 2009

out now

E`uscito il numero 8 di Rompere le Righe

il foglio antimilitarista contro la base di Mattarello e contro la guerra

scarica il pdf  romperelerighe 8


Ago 26 2009

Codice di pace? Codice di guerra?

I 2800 soldati italiani presenti in Afghanistan partecipano ad operazioni di guerra. I loro interventi armati, vista la resistenza della popolazione, devono essere sempre più protetti da elicotteri e aerei da guerra. L’Italia è costantemente in guerra – regnante il centro-sinistra, regnante il centro-destra – dal 1991. Tutte queste cose non sono previste dalla Costituzione. La guerra, naturalmente, continua. Non potendo cambiare la realtà dei fatti, il governo deve cambiare quella delle parole. Il ministro della guerra La Russa dice – giustamente – che quella in Afghanistan è una missione di guerra e che quindi non può essere regolamentata da un codice di pace. Il codice di guerra non è però previsto (la Costituzione, ricordate). Ci vuole allora un terzo codice: “né di pace né di guerra”. L’opposizione (PD in testa) si dichiara ovviamente “aperta al dialogo”. D’altronde tutti i partiti (anche l’Italia dei valori, che valorosamente si annunciava contro la guerra “senza se e senza ma”) hanno votato il rifinanziamento della missione in Afghanistan. Il balletto immobile della democrazia. La democrazia del “popolo dei signori”. Intanto continua un’altra guerra – quella contro i poveri. Nei quartieri delle città o al largo delle coste. I morti si contano a decine (nelle carceri, nelle caserme, nei CIE, nei cantieri, in mare). E questi morti, in quale codice rientrano?

Ago 26 2009

Tesi sull’èra atomica

Vi proponiamo un testo di Anders che a quasi cinquant’anni di distanza
dalla sua pubblicazione non ha perso nulla, purtroppo, della sua
attuale inattualità. Anzi. In poche e brevi tesi, vi si dice ciò che di
essenziale c’è da dire sul nucleare e sul mondo che lo produce.

Tesi sull’èra atomica (formato pieghevole)


Ago 12 2009

Contro i militari a Firenze

L’11 agosto 2009, mentre le autorità locali celebravano a Palazzo Vecchio il 65°anniversario della Liberazione di Firenze, alcuni anarchici e anarchiche calavano dal Campanile di Giotto lo striscione VI(A) I MILITARI e lanciavano volantini nella piazza gremita di turisti e passanti. Gli stessi che celebrano la liberazione di Firenze dall’occupazione nazifascista  mettono i militari in strada! Questo il volantino: Contro i militari a Firenze


Ago 11 2009

Dossier sulle servitù militari in Sardegna

Scaricalo qui


Ago 2 2009

Drone USA in azione al confine, nuova strage in Pakistan

Fra i 12 morti donne e bambini.
L’aereo senza pilota americano ha colpito nella notte una casa nell’area di Danday Darpa Khel, non
lontano da Minrashah, nel Nord Waziristan, al confine con l’Afghanistan. Testimoni hanno detto di
aver visto recuperare i corpi di almeno 12 persone dalle macerie, e ci sarebbero anche diversi feriti
che sono stati trasportati in ospedale. Alcuni di questi sarebbero in gravi condizioni.
Islamabad, 21-08-2009
E’ salito a 12 il numero delle vittime, fra le quali anche donne e bambini, provocate dal lancio di
missili da un drone americano nel nord-ovest del Pakistan. Lo riferisce la televisione pachistana.
L’aereo senza pilota americano ha colpito nella notte una casa nell’area di Danday Darpa Khel, non
lontano da Minrashah, nel Nord Waziristan, al confine con l’Afghanistan. Testimoni hanno detto di
aver visto recuperare i corpi di almeno 12 persone dalle macerie, e ci sarebbero anche diversi feriti
che sono stati trasportati in ospedale. Alcuni di questi sarebbero in gravi cond izioni.
La televisione riferisce che le vittime dell’attacco sarebbero tutte afghane e che cinque case sono
state distrutte dai missili. Come risposta, militanti talebani hanno attaccato in man iera sincronizzata
dei posti di polizia a Minrashah, Ameen, Colony e sulla Ghulam Khan Road. Non c’è stata nessuna
vittima. La polizia ha imposto il coprifuoco a Minrashah.