Apr 15 2018

E’ uscito l’opuscolo “Dietro le Quinte. Appunti sulla guerra e lo sviluppo tecno-scientifico”

Nota introduttiva

Questo lavoro nasce dall’esigenza di sviluppare, seppur con un taglio diverso, gli studi approfonditi nell’opuscolo del 2011 L’Università in guerra e quella di mettere nero su bianco alcuni spunti emersi dal ciclo di iniziative “La società della dismisura” tenutosi a Trento nel maggio del 2017. Il nostro è un tentativo di inquadrare il ruolo della Ricerca all’interno del mondo bellico-industriale. Cercando di capire come funziona il sistema organizzativo della ricerca militare in Italia e in Europa – e come si inserisce in un processo globale dei conflitti –, l’analisi vorrebbe evidenziare come i finanziamenti nella ricerca pubblica e privata (soprattutto nell’ambito denominato “Ricerca e Sviluppo”) e le “priorità” nelle innovazioni tecnologiche seguano il corso di decisioni e necessità politiche e militari. Il cambiamento della guerra – nelle sue maniere di essere concepita e compiuta – ha come causa ed effetto anche l’insieme dei “lavori” e delle operazioni aziendali che compongono l’odierno Sistema tecnico-industriale. L’Università è una delle colonne portanti di questo processo. Sfatare il mito della “libertà di ricerca” è uno dei passi che dobbiamo fare per capire la composizione di questo apparato, per disarticolarne la struttura e vederlo nella sua realtà. Per capire che oggi la guerra non è esclusivamente forza dello Stato ma anche, e forse soprattutto, potenza tecnica. Una potenza che trova le sue radici nel rapporto fra l’essere umano e i prodotti che fabbrica. In questo quadro la Ricerca è uno degli elementi principali della guerra. Nel lavoro che stiamo proponendo abbiamo cercato di trovare un metodo di studio che possa essere utile per ricostruire la ramificazione dei progetti di ricerca – quanto più nel dettaglio – legati al mondo militare e alle scelte politico-militari che ne determinano la produzione. Per questo ci è sembrato utile spiegarne il metodo attraverso un esempio specifico. I lavori che le compagne e i compagni stanno facendo in questo senso sono ormai numerosi. Il nostro augurio è che la conoscenza critica possa servire ad alimentare l’attività pratica perché, come diceva qualcuno, “ogni tempo perso per la scienza è tempo guadagnato per la coscienza”.

Trento, Aprile 2018

Per scaricare il testo e la copertina dell’opuscolo:

Dietro le Quinte – copertina

Dietro le Quinte

Per richiedere copie scrivere a romperelerighe08@gmail.com


Dic 22 2017

Sassari: Dossier “dall’università ai contesti civili: la militarizzazione del sociale”

DOSSIER
DALL’UNIVERSITA’ AI CONTESTI CIVILI:
 LA MILITARIZZAZIONE DEL SOCIALE
 
La paura determinerà la politica europea e internazionale dei prossimi anni
Marco Minniti, Ministro dell’Interno.

Continue reading


Ott 16 2017

Roma: Opuscolo sulla costruzione del “Pentagono italiano”

Riceviamo e pubblichiamo l’opuscolo fatto da alcuni compagni di Roma sulla costruzione del “Pentagono italiano” nel quartiere di Centocelle.  Il progetto consiste nella realizzazione di un polo unico che faccia da struttura di accoglienza per il comando unico di tutte le forze armate, secondo la ristrutturazione di queste ultime descritta nel Libro Bianco per la Sicurezza Internazionale e la Difesa.

Per scaricare l’opuscolo:

pentagono online

opuscolo pentagono stampa


Apr 6 2017

Dossier sulla RWM

 

Per scaricare il dossier: RWM_DOSSIER


Mar 17 2016

Opuscolo sulla presenza militare nel Pinerolese

Opuscolo uscito a Pinerolo nel febbraio 2016 sulla presenza militare nel pinerolese e valli circostanti.

Numerose sono le truppe italiane impegnate nelle guerre estere: paracaduti-
sti della folgore, incursori, carabinieri, aeronautica… e gli alpini, da sempre pro-
tagonisti nel portare distruzioni e massacri. Vogliamo focalizzare la nostra atten-
zione proprio su questo reparto in quanto staziona e si esercita prevalentemente
nell’arco alpino, proprio nei territori nei quali viviamo. Continue reading


Dic 9 2015

Apocalisse o insurrezione

Trovi qui un opuscolo di contributi antimilitaristi sulla guerra in Siria

apocalisse o insurrezione


Dic 3 2015

Bergamo: Le lacrime agli occhi accecano

LE LACRIME AGLI OCCHI ACCECANO
Sulla metrica del lutto e lo Stato di emergenza

Opuscolo uscito a Bergamo sui fatti di Parigi.

Per scaricare l’opuscolo: Le lacrime agli occhi


Gen 1 2014

Opuscolo: La guerra e la pace

Pubblichiamo l’opuscolo “La guerra e la pace” tratto da “Scaglie. 81 opuscoli di propaganda anarchica” delle Edizioni Anarchismo.

Per scaricare Copertina e Corpo del testo premere sui due seguenti link:

La guerra e la pace-Copertina

La guerra e la pace-Corpo


Dic 26 2013

Riccardo d’Este: La guerra e il suo rovescio

Per le edizioni “Anarchismo” è uscito l’opuscolo La guerra e il suo rovescio di Riccardo d’Este nella collana “Opuscoli provvisori” .

Opuscoli provvisori n° 45
2013, pagine 106
euro 4,00

Contro la guerra prima di ogni cosa. Contro la pace, anche, subito dopo, se con la pace deve intendersi la condizione ideale perché lo sfruttamento continui a calpestare i miseri e a ingrassare gli sfruttatori. Quindi per la guerra sociale, per lo scontro a vita e a morte con chi ci soffoca, con quegli inclusi che fanno del proprio essere padroni delle risorse materiali la condizione per tenere gli esclusi nella loro condizione precaria di schiavi, sottoposti al dominio e al controllo. Ma ammettere l’inevitabilità della guerra sociale significa prepararsi ad essa, fare in modo che si concretizzino le condizioni del suo materializzarsi, uscendo dalle ipotesi, più o meno nebulose, passando all’agire che, spezzando l’omologazione coatta del fare quotidiano, ci fa sperimentare la qualità. Le analisi di Riccardo sono non solo ben dette ma anche ben radicate nella realtà, per questo anche oggi mantengono tutta la loro pregnanza. E ciò senza mezze misure, senza contare su di un successo immediato, senza cullarsi nella collaborazione delle cosiddette forze progressiste o nascondersi dietro l’usbergo della masse. Dobbiamo essere noi a considerarci, per primi, responsabili delle nostre azioni. Senza palliativi democratici a farci da guanciale.

Per richiedere copie scrivere a :

Indirizzo email

edizionianarchismo@gmail.com

Posta
Edizioni Anarchismo
c/o A. Medeot
Casella Postale 3431
34128 Trieste


Nov 8 2013

E’ uscito “L’imbarazzo della scelta”: opuscolo contro MUOS e industria bellica

 

Per scaricare l’opuscolo clicca qui sotto:

“L’imbarazzo della scelta”