Trento: Due incontri contro le frontiere e il loro mondo

Due incontri
CONTRO LE FRONTIERE E IL LORO MONDO
 
Martedì 11 dicembre, CONTRO IL DECRETO SICUREZZA 
Il decreto Salvini è un atto di guerra verso tutti gli sfruttati. Lo Stato ed i padroni Italiani, mentre soffiano sul fuoco della guerra fra poveri, rendono tutti più ricattabili, trasformano con un tratto di penna migliaia di persone in “clandestini”, rafforzano il circuito di detenzione amministrativa per gli stranieri, affinano gli strumenti di repressione delle lotte (quattro anni di carcere per un’occupazione, dodici per un blocco stradale) e, con la propagandata “difesa delle frontiere”, espandono i loro interessi coloniali sulla sponda africana e nel Mediterraneo. Un incontro per ragionare assieme sul decreto sicurezza appena approvato e sui modi per contrastarlo.
 
Mercoledì 19 dicembre, Presentazione di ‘TRAME: SFILARE IL TESSUTO DEL MILITARISMO’
Un opuscolo di analisi del territorio vicentino come un “fronte di guerra”, da cui la guerra viene diretta, coordinata, monitorata, insegnata, grazie a siti militari, istituti di formazione del personale di polizia, esercitazioni, addestramenti internazionali, industria bellica. Quelli che viviamo sono innanzitutto tempi di guerra, e la guerra ai diseredati di tutto il mondo viene preparata (anche) vicino a noi. La migliore solidarietà a chi approda sulle “nostre” coste scappando dalle guerre dell’occidente è attaccare il militarismo di casa nostra.
Gli incontri inizieranno alle 20.30
allo spazio anarchico El Tavan (via dei Muredei 34/3 Trento).

Comments are closed.