Attentato incendiario alla Bundeswehr, Germania

tratto da Spiegel (settimanale tedesco), trad. M.C., Lager Lenzburg, CH, inizio agosto 2013

Gli ordigni incendiari detonarono in piena notte, bruciarono 16 vetture della Bundeswehr, i pompieri ci misero 3 ore per spegnere l’incendio. L’attentato incendiario in una caserma del Nord della Sassonia-Anhalt causò un danno milionario – degli autori nessuna traccia.

Havelburg/Magdeburg – Gli autori arrivarono nella notte di sabato. Deposero gli ordigni incendiari sul terreno della Elb-Havel-Kaserme a Havelberg e sparirono senza lasciare tracce. Quando gli ordigni incendiari si accesero, 16 vetture della Bundeswehr andarono a fuoco, tra cui camion e vetture speciali, come riporta la polizia a Magdeburgo. Secondo prime stime il danno è più di 10 milioni di euro. Nessun ferito. Per tutti i siti della Bundeswehr in Germania, le misure di sicurezza sono state rafforzate.

La polizia non escluse una connessione con le proteste contro la Bundeswehr vicino al sito d’addestramento truppe Altmark. “Un attentato di tali dimensioni in Sassonia-Anhalt rappresenta finora un tipo di violenza mai vista contro la Bundeswehr”, dichiarò la polizia. Non si potrebbero escludere ulteriori disturbi. Il Ministero della Difesa sarebbe informato, nelle zone attorno agli impianti militari si farebbero controlli più frequenti.

A Havelberg, le vetture della Bunderwehr erano parcheggiate su delle piazze provviste di tettoie. Secondo il portavoce della Bunderwehr sarebbero stati presi di mira anche dei blindati. Secondo la polizia, le vetture andarono a fuoco verso le 2 di notte. I vigili del fuoco ci misero 3 ore per spegnere le fiamme. Secondo la polizia alcuni ordigni non si sarebbero innescati e si starebbero esaminando.

Per le proteste di sabato mattina contro la Bundeswehr, indette dal gruppo “War starts here” (la guerra inizia qui), si sono radunati alcune dozzine di partecipanti. Gli organizzatori contavano 350 persone. Per le azioni in atto da una settimana la polizia ha utilizzato fino a 600 agenti. Un divieto pronunciato dal Governo circondariale (del Land Sassonia-Anhalt) era stato cassato dal tribunale.

La piazza addestramento truppe a nord di Magdeburgo con le sue dimansioni di 30×12 km è una delle più grandi d’Europa. Dall’autunno la Bundeswehr vi costruisce un’intera città d’addestramenro con più di 500 edifici, un complesso residenziale a grattacieli ed una stazione meteo. Dal 2017, a “Schnöggersburg” dovrebbero poter esercitarsi per l’impiego in zone di crisi più di 1500 soldati contemporaneamente. Gli oppositori alla guerra hanno ripetutamente protestato contro il progetto di circa 100 milioni di euro, i verdi in gennaio inoltrarono ricorso alla commissione EU a Bruxelles, visto che la zona servirebbe come area protetta per gli uccelli.


Comments are closed.