Rheinmetall ottiene ordinazioni dall’Ungheria

Riceviamo e diffondiamo:

Rheinmetall ottiene ordinazioni dall’Ungheria

(junge Welt 18 agosto 2020)

Rheinmetall si è assicurata nella produzione di armi un ordine di diversi miliardi. L’azienda comunica di agire assieme alle forze armate ungheresi per la produzione di carri armati del tipo “Luchs”. Con il governo di Budapest, Rheinmetall ha definito un accordo inquadrato nella modernizzazione dell’esercito, il cui volume monetario supera due mld di euro. Dopo che Viktor Orban, presidente del governo, nei giorni scorsi aveva annunciato l’accordo, Rheinmetall ieri ne ha comunicato i dati. L’Ungheria sarebbe il primo stato membro della NATO e dell’UE che ha deciso di scegliere il carrarmato di nuova concezione fornito da Rheinmetall. Il cui dirigente-capo, Armin Papperger ha detto di essere riuscito a creare con il “Luchs” la svolta nel mercato.

Ora l’Ungheria modernizza il suo esercito. L’agenzia stampa statale MTI informa che l’obiettivo è fare il possibile affinchè raggiunga rapidamente un livello mondiale. La specialità dell’armamento di Rheinmetall è eccellente anche nella Coronacrisi, nel secondo quadrimestre si è rivelata un’ancora di stabilità per l’azienda. Mentre la produzione dell’auto soffre pesantemente le conseguenze della Pandemia, la produzione, la vendita di armi sono state in grado di aumentare chiaramente gli ordini in entrata, le vendite e il guadagno operativo. In Rheinmetall, gli affari, prima dell’accordo con l’Ungheria, erano scivolati nelle righe rosse dei conti.


Comments are closed.