Nov 8 2018

Berlino: Fuoco a stabile della Deutsche Gesellschaft für Auswärtige Politik

Tratto da contrainfo

21 agosto 2018

Ci assumiamo la responsabilità per l’ordigno incendiario innescato la notte del 21 agosto 2018 presso lo stabile della STPE nella Drake- / Rauchstraße (Tiergarten). 13 litri di miscela di benzina e olio vogliono iniziare di farla finita con l’esistenza tranquilla e senza fastidi della STPE come consigliera politica della società di guerra tedesca.

Dall’inizio dell’anno corrente, dappertutto sul territorio controllato dalla Germania aumentarono ed aumentano tuttora gli attacchi all’industria di guerra e profittatori/finanziatori. Ci aggreghiamo a questi attacchi e da parte nostra diamo la parola al fuoco.

Continue reading


Nov 4 2018

Russia: Ilya Romanov condannato a 5 anni per incitamento al terrorismo

Tratto da roundrobin.info

Il 26 ottobre 2018, il tribunale militare del distretto di Privolzhsky a Samara ha condannato l’anarchico Ilya Romanov a cinque anni e mezzo di reclusione coll’accusa di incitamento al terrorismo (articolo 205, paragrafo 2, del codice penale). La condanna è stata in parte aggiunta alla pena, che Romanov non ha scontato nel caso precedente. L’imputato trascorrerà un totale di sette anni in carcere, a partire da oggi.

“Ho capito che non c’è giustizia”, rispose Romanov alla domanda del giudice sulla chiarezza della sentenza. Aggiunge inoltre che farà appello.

Continue reading


Ott 29 2018

Amburgo: Pietre e vernice a Deutsche Bank e Commerzbank

tratto da contrainfo

Vetri rotti e vernice per Rojava alla Deutsche Bank e Commerzbank.
Nella notte dal 10 al 11 luglio abbiamo lasciato le nostre tracce alle seguenti filiali della Deutsche Bank e Commerzbank (vetri rotti e vernice) ad Amburgo: Continue reading


Set 14 2018

Lecco: Se anche la stampa è clandestina

Il 7 luglio scorso un compagno viene fermato da alcuni agenti della Polizia Ferroviaria in stazione a Lecco. In seguito ad una perquisizione personale e all’ispezione di libri e opuscoli che porta con sé, gli agenti decidono di perquisire la casa dove il compagno sta abitando e quella dei genitori, usando come pretesto il ritrovamento, tra i suddetti volumi, de “La salute è in voi”, manuale pratico per amanti dell’azione diretta edito nel 1906 e ristampato di recente da alcuni compagni. Alla fine delle perquisizioni altro materiale cartaceo di stampo anarchico viene sequestrato, in quanto stampato clandestinamente, e il compagno viene denunciato per “stampa clandestina”. A tale accusa si aggiunge quella di “vilipendio alle forze armate”, a causa di un manifesto in cui, all’interno di una proposta di dibattito, venivano espressamente attaccati gli Alpini.

Continue reading


Apr 27 2018

Berlino: Incendiati cavi di rete contro il controllo tecnologico e la guerra ad Afrin

Tratto da roundrobin.info

Berlino (Berlin), 26 marzo 2018

Con una dichiarazione pubblicata addirittura su vari „Paste-Bins“ (dove si può diffondere anonimamente dei testi), un cd Gruppo Vulcano rivendica di nuovo un attentato all’infrastruttura di comunicazione: Il „Gruppo Vulcano Spezzare ilDominiodellaRete“ dice di avere incendiato una grossa quantità di cavi sotto il ponte Mörsch a Berlino. Secondo la dichiarazione pubblicata (i link vedi in basso) furono tranciati in modo specifico dei cavi usati „dai militari e i loro prestatori di servizi, dal picchetto aereo del governo federale, dall’amministrazione del Land Berlino, da grandi imprese, da gestori di nodi Internet e dall’aeroporto Tegel“.

Continue reading


Mar 13 2018

Torino: Scritte contro la Microtecnica S.R.L

Tratto da www.autistici.org/macerie

11 marzo.  Manifestazione in solidarietà ad Afrin e alla resistenza curda contro l’attacco turco. Durante il corteo sono state vergate alcune scritte sulla sede della Microtecnica s.r.l. di piazza Arturo Graf, responsabile della fabbricazione di componenti elettronici per gli elicotteri usati dal presidente Erdogan. Inoltre i vetri dell’ingresso dello stabile sono stati distrutti.

 

Aggiungiamo alcuni dati di questa ditta:

Fino al 1983 la sua produzione si diversificava sia nel campo civile nella strumentazione di precisione che nel campo militare per sistemi di attuazione elettromeccanica ed oleodinamica. All’interno del gruppo multinazionale United Technologies Corporation nel 2008 diventa una società indipendente rimanendo attiva nella produzione di componenti e parti nei campi: missilistico, aerospaziale ed aeronautico.

Attività e Prodotti

Progetta, produce e distribuisce sistemi e componenti per il mercato aerospaziale, commerciale e della difesa.

La società è collaboratrice stabile dei maggiori player del settore, tra cui: Leonardo,  Airbus, TAI, Embraer, Bombardier.

 

Le forniture offerte sono:

  • sistemi di attuazione
  • macchinari per il condizionamento dell’aria
  • scambiatori di calore avionici
  • componenti con viti a ricircolo di sfere
  • sistemi Bleed Air
  • sistemi di raffreddamento
  • attuatori elettromeccanici
  • valvole e sistemi anti ghiaccio / dispositivi di prevenzione
  • attuatori meccanici
  • ram ad azionamento pneumatico
  • attuatori rotativi
  • synchrophaserssistemi per applicazioni spaziali.


Feb 9 2018

Breve resoconto dell’assemblea a Monza su Eni e dintorni e prossimo appuntamento

Domenica 28 gennaio, al Boccaccio di Monza, si è svolto il quarto appuntamento dell’assemblea cominciata sulla “questione Brennero”. Scopo dell’incontro era ragionare più concretamente su un’iniziativa contro l’ENI da organizzare a Milano, la “sua” città. Tenuto conto di problemi e perplessità, si è deciso di circoscrivere l’iniziativa a una sola giornata. Continue reading


Dic 3 2017

Trento: 12 dicembre MANIFESTAZIONE contro le stragi di Stato

Continue reading


Ott 24 2017

Condanna per articolo contro la guerra

Giovedì 19 ottobre c’è stata la cassazione a Roma per il processo al compagno accusato di istigazione alla
violenza per un articolo apparso sul mensile anarchico “Invece” nel maggio del 2012.
L’articolo riguarda un libro scritto da Pierpaolo Sinconi, capitano dei carabinieri. Egli ha partecipato alle missioni di guerra in Bosnia Erzegovina, Kosovo ed Iraq. Ha insegnato presso centri di formazione per il peacekeeping in Africa, America, Asia ed Europa. Fa parte del gruppo di esperti in peacekeeping e peacebuilding dei paesi del “G8”. E dal 2006 insegna Diritto Internazionale e Diritto Internazionale Umanitario presso il Centro di Eccellenza per le Stability Police Units di Vicenza.
Il reato contestato è “istigazione alla violenza”.
Nonostante l’articolo fosse firmato, i Ros di Roma e Trento hanno svolto indagini per individuare chi fosse l’autore, da lì le perquisizioni nel settembre 2013.

La sentenza è stata confermata ad un anno e tre mesi di reclusione, inoltre il PM ha dichiarato il ricorso in cassazione inammissibile quindi il compagno riceverà anche una multa.
La condanna essendo sotto i tre anni non avrà l’arresto immediato, si hanno ora 30 giorni per depositare gli incartamenti necessari per la richiesta delle possibili pene alternative.

CONTRO CHI VIVE DI GUERRA LA VERNICE È IL MINIMO!

Anarchici ed anarchiche di Trento e Rovereto


Gen 5 2016

Australia: Attaccati uffici del colosso bellico BAE System

Nelle ultime ore di Dicembre del 2015 abbiamo attaccato gli uffici del contractor della difesa BAE Systems su River Boulevard a Richmond con vernice e mazze da cantiere.

BAE System guadagna miliardi dalla guerra e la loro tecnologia è responsabile della morte di innumerevoli civili in tutto il mondo. Continue reading